Professore Marketing E’ triste vedere quanto le piccole imprese ignorino il marketing e lo reputino un qualcosa di lontano, un qualcosa di cui si possono occupare solamente professori universitari piuttosto che rampolli usciti freschi freschi dalla Bocconi. Il Marketing è qualcosa di pratico, che si fa tutti i giorni. Tutti gli imprenditori, i liberi professionisti, i commercianti, gli artigiani, fanno scelte di marketing, solo che nessuno ha insegnato loro come si fa e neanche si sono preoccupati più di tanto di capire a cos’è e a cosa serve il marketing. Vogliamo fare un esempio spicciolo spicciolo?

Marketing è quando scegli il nome della tua azienda.

Quando decidi il nome della tua impresa, puoi ostacolare o facilitare la diffusione del tuo BRAND quindi, un errore in questa fase può rivelarsi fatale. Il primo personal computer immesso sul mercato si chiamava MITS ALTAIR 8800 e, probabilmente questo nome non ti dice niente, vero? Se invece ti dico Apple  – entrato sul mercato dei pc anni dopo – al 101% sai di cosa sto parlando. Ti suona credibile che un nome così semplice ed immediato abbia favorito l’ascesa di uno dei brand di maggior successo della storia? Ma torniamo sulla terra, al marketing “casereccio” de noantri. Se un ristorante me lo chiami “Cip & Ciop” (giuro che ho visto un’attività simile con quel nome) poi non ti aspettare che sia preso d’assalto da uomini di business o matrimoni eleganti, tutt’al più potrebbe essere un buon nome per attirare feste di compleanno per bambini dagli 1 ai 6 anni (dai 7 anni sù già potrebbero snobbarlo). Ad uno che chiama un ristorante così, avrei paura di chiedere qual è la sua strategia di marketing, ammesso che ne abbia una. Magari se vai a chiedere a questo imprenditore perché ha chiamato il ristorante così ti risponde una cosa del tipo “perché da piccolo mi piaceva cip & ciop” e li capisci che quell’imprenditore non ha idea di cosa sia fare marekting. Il nome della tua azienda non può essere deciso per il semplice motivo che a te piace. Il nome della tua azienda deve “funzionare” e deve piacere ai tuoi clienti! Deve costituire un motivo in più per far entrare clienti nella tua azienda piuttosto che scoraggiarli! Non ridere perché c’è da piangere. Fai caso ai nomi strambi che trovi in giro e capisci qual è il “criterio” che hanno usato questi geniacci quando hanno scelto il nome della loro attività. Ritorna sempre il solito discorso, basterebbe il buon senso per evitare nomi disastrosi che possono compromettere seriamente il destino di un’azienda.

Vogliamo fare un altro esempio da “digiuno di marketing”?

La gestione del budget pubblicitario. Nella maggior parte dei casi ci troviamo di fronte a questi canali pubblicitari:

  • sponsor del torneo di calcetto di 82° categoria, della federazione italiana calcetto ammogliati
  • sponsor della sagra della porchetta
  • sito paginegialle (se ne hai uno, quante telefonate o email hai ricevuto dal sito che ti ha realizzato pagine gialle?)

Se chiedi a questi strateghi del marketing per quale motivo hanno buttato nel water quei 5/6000 euro, ti diranno nell’ordine cose del tipo: quelli del calcetto sono amici e poi è una pubblicità di immagine, alla sagra della porchetta ci va un sacco di gente quindi vedranno il mio marchio,il venditore delle paginegialle passava ogni giorno in azienda e per togliermelo dai piedi ho dovuto fare il contratto. Ora cerchiamo di fare un’analisi razionale. Riguardo al torneo di calcetto, ammenoché la tua azienda non abbia un collegamento con i partecipanti di un torneo, piuttosto che con i suoi spettatori, devi dirmi che senso ha mettere il tuo logo in un campetto di calcio sperduto di periferia.

Quando può avere senso una sponsorizzazione di un torneo di calcetto?

Magari all’interno del circolo c’è un totem, con delle brochure ed uno sconto per i soci del club che acquisteranno dal negozio che, guarda caso, venderà attrezzatura sportiva per il calcetto. In questo caso, forse, potresti avere un ritorno sull’investimento (questo sconosciuto) e quei soldini che hai investito in pubblicità questa volta potrebbero farti guadagnare nuovi clienti. Ma ora devi spiegarmi che senso avrebbe la sponsorizzazione in un campo da calcetto per una agenzia immobiliare piuttosto che un ristorante, piuttosto che un’azienda produttrice di tubi e raccordi? Perché le persone che vedono il logo di queste aziende sul campo dovrebbero essere persuase a comprare da loro? Difficilmente una “pubblicità di immagine” porterà un ritorno sull’investimento e quindi nuovi clienti. La prossima volta che tentano di sfilarti dei soldi per pubblicità ricordati questa frase e, se dovesse essere necessario, scrivila sul tuo libretto di assegni o sul tuo token per fare i bonifici:

“investire 1 euro per ottenerne 2, questo deve essere l’obiettivo di ogni singolo centesimo speso in pubblicità”

Ammenoché tu non ti chiami Barilla, Tim, Wind ecc… non puoi permetterti di investire in “immagine”, devi investire dove i tuoi soldi tornano indietro moltiplicati. Solo così potrai far crescere costantemente il numero dei tuoi clienti ed i tuoi fatturati. E’ una regola semplice ma vitale. Se bruci il tuo budget pubblicitario annuo in “pubblicità spreco”, non otterrai benefici ma sprecherai solo soldi inutilmente. Alla fine di questo mio sproloquio chiediti: cosa c’è di così tecnico o incomprensibile nei concetti espressi? Non rientra forse in applicazione di buon senso ed intelligenza? Come vedi quando si parla di marketing si ragiona su cose concrete e non serve essere dei professoroni, questo è quello che chiamo Marketing Semplice. Spero che anche oggi, per te, il marketing sia diventato un pò più semplice e soprattutto utile alla vita di tutti i giorni, questa è la mission di questo blog!

Vuoi Scoprire il Colpevole che Impedisce la Crescita della Tua Impresa?
Scarica Gratis Questo Report PDF

The following two tabs change content below.
Consulente e Formatore, autore del libro: “I Segreti del Web Marketing Immobiliare”, (Franco Angeli), aiuta le imprese ad andare online in modo efficace. Tiene corsi di Formazione sul marketing online. Con questo Blog aiuta gli imprenditori a conoscere e ad applicare i vantaggi del web marketing nella propria impresa.

Comments

comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.