big_g

E’ innegabile. Google ha cambiato la vita di tutti noi. Qualsiasi informazione vogliamo cercare su Google, la troviamo. Nel business poi, Google è diventato il catalizzatore delle informazioni commerciali. Tutti, prima di acquistare qualcosa, sia online che offline, facciamo una ricerca su Google per comparare prezzi, modelli, recensioni.

Però c’è un aspetto che spesso viene sottovalutato dagli imprenditori che si apprestano a portare la loro impresa online, le persone.

Concentrarsi esclusivamente su un singolo aspetto tecnico è un errore.

Concentrarsi solo ed esclusivamente sullo “spingere” il proprio sito in alto nelle posizioni di Google è un errore, se non si tiene conto delle persone.

Ricorda una cosa:

“Gli algoritmi dei motori di ricerca muteranno in continuazione, la psicologia delle persone resterà sempre la stessa, così come lo è dai tempi di Cesare”

E’ chiaro che è importante essere posizionati sui motori di ricerca con le parole chiave che rappresentano i tuoi prodotti e servizi ma, è ancor più importante capire se quella “pagina” che stai spingendo sarà in grado di trasformare una percentuale di quelle visite in clienti altrimenti, è tutta fatica sprecata.

Inutile comprare una sella d’oro se poi devi metterla su un asino. L’asino continuerà ad essere un asino, seppur con una bella sella.

Cosa vuol dire questo?

Che ogni singola parola, immagine e link del tuo sito deve essere studiata per raggiungere l’obiettivo RE di ogni sito:“Convincere l’utente a compiere un’azione”

Quest’azione può essere chiedere un preventivo, registrarsi alla tua mailing list, chiamarti, scriverti una email, acquistare un prodotto ecc…

Ecco perché la realizzazione del sito web per una azienda non è mai un’attività banale.
(Hai capito bene, quell’amico che si è laureato in informatica 10 anni fa, piuttosto che il figlio di un tuo amico “mago del compiuterrr” potrebbero non esserti molto di aiuto)
Un sito web in grado di generare opportunità di business (clienti che bussano alla tua porta) deve quantomeno queste 3 prerogative:

  • Usabilità: il sito deve essere funzionale e facile da navigare
    (no, l’animazinoe del loghino che fa tante belle capovolte poi torna indietro esce dallo schermo e rientra non è una buona idea)
  • Contenuti: i contenuti del sito devono essere realizzati “a mestiere”, ogni parola conta e, una sola parola può aumentare i tuoi clienti o farli scappare dal tuo sito
    (no, i testi della brochure che hai fatto stampare nel 1999 non credo vadano bene)
  • Strategia: prima ancora di mettere in piedi la prima pagina del tuo sito bisogna capire quali sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere ed il target a cui ci si rivolge.
    (Se la tua unica preoccupazione è il colore di sfondo da scegliere, sei sulla cattiva strada)

Insomma, non mettere tutta la tua attenzione esclusivamente su quale posizione di Google occupa il tuo sito, preoccupati anche di servire al meglio i tuoi utenti.  Solo se queste due cose si incontrano, puoi ottenere risultati soddisfacenti.

Se vuoi approfondire l’argomento del sito, leggi questo articolo

 

The following two tabs change content below.
Consulente e Formatore, autore del libro: “I Segreti del Web Marketing Immobiliare”, (Franco Angeli), aiuta le imprese ad andare online in modo efficace. Tiene corsi di Formazione sul marketing online. Con questo Blog aiuta gli imprenditori a conoscere e ad applicare i vantaggi del web marketing nella propria impresa.

Comments

comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.